06/08/07

PICCOLO FIORE

Hai calpestato il mio piccolo fiore appena sbocciato con le tue zampe di calabrone.

Il tuo ronzio assordante ha soffocato i lsuo grido disperato di vita.

La tua nerezza ha oscuratoi suoi colori.

E quando sazio di nettare,imbrattate le zampe del suo polline hai creduto di averla

posseduta,allora sei più volte volato via,verso fiori che credevi più variopinti.

Molto ha dovuto attendereil mio piccolo fiore prima che giungessi io a dondolare

dolcemente il suo stelo,carezzandolo al vento,a inebriare i suoi petali con tiepidi

raggidi sole, a rispecchiare la sua bellezza dentro le gocce di rugiada.

Io solo ho saputo contare i suoi petali e conoscerli uno ad uno,perchè vedi,ognuno

di essi è una piccola gemma da ammirare in silenzio.

Ora sò quando casualmente il tuo ronzio si avvicinerà al mio Piccolo Fiore, esso

cercherà la luce dirigerà il suo sguardo verso di me inebriandomi col suo profumo.

Nessun commento:

Posta un commento

hanno battuto le ali