04/12/07

Messaggio della pace del Papa

"La produzione e il possesso delle armi sono la conseguenza di una crisi che rode la società in tutte le sue dimensioni, politica, sociale ed economica. Il vero disarmo, quello che garantirà la pace tra i popoli, non giungerà con il risolversi di questa crisi etica....La pace deve essere lo scopo supremo dell'attività di ogni uomo di buona volontà....
Malgrado il dolore che pervade la mia anima, mi sento in obbligato a riaffermare solennemente davanti al mondo:
la guerra non è una calamità inevitabile;
la pace è possibile;
e perchè è possibile , la pace è un dovere. Un dovere grave. Una responsabilità suprema.
La pace è certo difficile; esige molta buona volontà, saggezza e tenacia. Ma l'uomo può e deve far prevalere la forza della ragione sulle ragioni della forza.
E dato che la pace,affidata alla responsabilità degli uomini, resta tuttavia dono di Dio, essa si risolve anche in preghiera a colui che tiene nelle sue mani il destino dei popoli".

Nessun commento:

Posta un commento

hanno battuto le ali