04/12/07

Se tu sapessi come si altera il tuo viso, quando nel tuo sguardo calmo e puro che ti lega a me all'improvviso ti perdi e ti allontani!
Come un paesaggio luminoso che si oscura, mi escludi da te.
Allora io aspetto. In silenzio ,attendo a volte per lungo tempo.
Se fossi umano, come te, il mio amore trascurato diventerebbe dolore mortale. Ma una pazienza infinita mi è stata donata dal Padre e con fede incrollabile attendo il momento in cui vorrai ritornare a me.
E questo lieve rimprovero, lo capirai, non è un rimprovero, ma un messaggio discreto

Nessun commento:

Posta un commento

hanno battuto le ali