31/01/08

SOTTO LE LENZUOLA

Io l'altra notte l' ho tradita e so tornato alle cinque.
Pian piano sotto le lenzuola non la volevo svegliar,ma l'abat-jour che è vicino a lei s'illuminò come gli occhi suoi,lei mi guardo, io non parlai,io non parlai e come Giuda la baciai,ehi, ehi, ehi,io non giocai quella notte a poker ma sono stato insieme alla sua amica.
Guardando me sembrava che lei mi leggesse la verità e con la mano accarezzandomi le labbra mi perdonava quel che lei non saprà mai.
Io amo lei, soltanto lei,ma perché mai l'avrò tradita.
La sera dopo sono uscito per fare il solito poker avrei voluto che venisse ma lei mi ha detto di no.
"vai pure, vai, io rimango qui gli amici tuoi son tutti la sveglia sarò quando verrai,quando tu verrai" e poi mi disse sorridendo"ehi, ehi, ehi,al poker sai, non si gioca in tre e non giocare più con la mia amica".
Dagli occhi suoi cadeva giù un lacrimone tinto di blu e con la mano accarezzandole le labbra le dissi "grazie amore mio" e la baciai.
Io amo lei, soltanto lei,ma perché mai l'avrò tradita.oh oh oh...Io amo lei, soltanto lei,ma perché mai l'avrò tradita.Io amo lei, soltanto lei,ma perché mai l'avrò tradita.

Nessun commento:

Posta un commento

hanno battuto le ali