28/02/08

Un bambino chiese a sua madre : “perché piangi?” Perché sono una donna, lei gli rispose. Non riesco a capire, ribattè il bimbo.Sua madre gli fece un po’ di coccole, dicendogli “E non riuscirai mai a capire....”Più tardi il piccolo chiese a suo padre: “Perché la mamma piange senza una ragione?”“Tutte le donne piangono senza una ragione”, fu tutto quello che il padre riuscì a spiegare.Il bambino crebbe e divenne un uomo, continuando sempre a chiedersi perché le donne piangono.Un bel giorno decise di telefonare a Dio; così quando Dio rispose l’uomo gli chiese immediatamente “Dio perché le donne piangono così facilmente?” Dio gli disse: “Quando ho creato la donna, decisi che sarebbe stata unica. Così l’ho dotata di spalle forti abbastanza perché potesse portare il peso del mondo, ma sufficientemente dolci perché riuscisse a portare il conforto... Le ho dato la forza interiore per sopportare la fatica della procreazione. Le ho dato l’ostinazione, che le permette di andare avanti quando tutti gli altri decidono di abbandonare e di occuparsi della propria famiglia, malgrado la malattia e la stanchezza, senza mai lamentarsi... Le ho dato la forza per sostenere suo marito malgrado i suoi errori e l’ho modellata a partire da una sua costola perché potesse proteggere il suo cuore... E per finire, le ho dato una lacrima da fare scendere... Questa lacrima le appartiene in maniera esclusiva perché possa servirsene tutte le volte che vuole. Vedi: la bellezza di una donna non è nei vestiti che indossa, nel suo fisico o nel modo di pettinarsi. La bellezza di una donna deve potersi leggere nei suoi occhi, perché è negli occhi che si trova la porta del cuore... il luogo in cui risiede l’amore.” (Anonimo)

Nessun commento:

Posta un commento

hanno battuto le ali