03/07/08

x te, con amore


Carissimo,
sei uno dei miei figli e ti voglio bene.
È molto semplice: qualsiasi cosa tu abbia fatto, o non abbia fatto, sappi che ti voglio bene!
Dentro di te vive un’anima eterna, immortale, e io la conosco intimamente e ti amo.
Tu abiti qui sulla terra, vivi la tua vita, prendi decisioni, cerchi di capire qual è la cosa migliore da fare, qual è il modo migliore di farla; cerchi di vivere, di sopravvivere, è una lotta.
Lo so e ti capisco, perché tutta la vita è una lotta.
Tutto questo, però, può diventare più facile se ti metti in contatto con me, un contatto spirituale.
Anche se la vita va avanti e tu invecchi e poi muori, la tua anima non invecchia mai, non muore mai.
Il tuo vero io, quella parte di te che ora vive dentro i confini del tuo corpo, vivrà in eterno.
È per questo che le cose fisiche, le cose materiali di questo mondo non sono lo scopo principale della vita: un giorno le dovrai lasciare.
Le cose veramente importanti sono quelle dello spirito: l’amore, la gentilezza, la compassione, la comprensione e la generosità.
Sono queste le cose che ti renderanno ricco – ricco in spirito.
Sono queste le cose che ti renderanno forte – forte in spirito.
Quando verrà il giorno di togliersi questo vestito di carne, l’unica cosa che conterà sarà la tua forza spirituale.
Così fa del bene, mostra amore, dà amore.
Ama la tua famiglia, ama i tuoi amici, ama i tuoi vicini.
Ama le persone che incontri.
Mostra amore, gentilezza e compassione per gli altri.
Facendo questo, mostrando amore, tu mostri me agli altri, perché io, Dio, sono l’Amore e ti amo. Voglio vivere con te per l’eternità.
Quando raggiungerai quella porta alla fine del cammino, alla fine della tua vita, avrai bisogno della chiave per aprirla, per entrare nella mia casa dove tutto è Amore.
Per avere quella chiave, però, non è necessario che tu ti dia da fare, che tu faccia chissà che, basta che tu tenda la mano, adesso, e te la darò.
Quella chiave è mio figlio Gesù.
Ti porgo questa chiave adesso e ti dico: “Puoi averla, perché ti voglio bene”. Ti offro la chiave di quella porta e ti dico: “È tua, perché ti amo”.
Con questa chiave puoi entrare nella stanza e scoprire che racchiude dei tesori preziosi.
Ricevi questa chiave, dunque, la chiave che ti permetterò di vivere con me per sempre.
Basta solo dire:”Si, Padre Celeste, voglio la chiave della vita.
Voglio Gesù, Tuo figlio, la chiave dei tuoi tesori. La ricevo, l’accetto”.
Così questa chiave sarà tua in eterno.
Ti voglio bene.
Sei uno dei miei figli e ti lascio la chiave della mia eredità, la chiave dei miei tesori, la chiave dell’Eternità! Gesù è tuo, basta che lo ricevi.
Con amore eterno,
il tuo Padre Celeste.

1 commento:

hanno battuto le ali