01/09/07

lettera a giulia (mia figlia più piccola)

ciao amore mio,
non so se leggerai mai queste due righe che sto scrivendo.
voglio dirti che ti amo più della mia vita, sei la luce in questo momento di buio.
Quando abbiamo deciso di metteti in cantiere sapevo che tu saresti stata speciale.
Ho trascorso una gravidanza bellissima, ti coccolavo e ti parlavo.
Il 31 marzo 2001 hai deciso che dovevi entrare a far parte nel vero senso della parola nella nostra famiglia.
La prima sensazione che ho avuto quando ti hanno adagiato su di me è stata quella che ti avrei protetto da tutto e da tutti.
Quando siamo venuti a casa hai fatto impazzire tutti,non stavi con nessuno, solo con me e mi sembrava impossibile che tu così piccola percepissi il fatto che io potevo non essere in casa, ti mettevi a piangere e come sentivi la mia voce ti calmavi.
Giorno dopo giorno sei cresciuta ed il mio legame con te cresceva sempre più.
Il tuo musetto simpatico, con le fossette che ti si formano ai lati della bocca quando sorridi mi fanno impazzire.
Ora sei diventata una piccola signorina, hai 6 anni e mezzo.Fra qualche giorno cominci la scuola elementare. ma per me sei e rimarrai la mia piccola e adorata Giulia.
Ti voglio bene.

mamma

Nessun commento:

Posta un commento

hanno battuto le ali