01/05/08

RISTORATORI NON FATE I FURBI CON I TURISTI!!!!!!!!

Conto troppo salato: multa a Pisa
Ristoratore non aveva esposto i prezzi
E' stato multato il titolare del bar-ristorante in zona Piazza dei Miracoli a Pisa che aveva chiesto 260 euro per otto piatti di pasta, tre birre, quattro bibite analcoliche e un the a 8 turisti giapponesi. La polizia e i vigili urbani di Pisa hanno accertato che nel ristorante non erano esposti i prezzi degli alimenti e hanno rilevato altre irregolarità. Il titolare rischia una contravvenzione intorno ai tremila euro.
Durante un sopralluogo effettuato dai vigili urbani è emerso che nel ristorante non c'era il cartello di orario di apertura e chiusura dell'attività, che non erano esposti i prezzi degli alimenti e che la parte esterna attrezzata con sedie e tavoli occupava 56 metri quadri rispetto ai 33 dichiarati. Il titolare rischia una contravvenzione intorno ai tremila euro. Nel locale, alcune sere fa, il gruppo composto da 8 giapponesi si era visto recapitare un conto da 260 euro per otto piatti di pasta, tre birre, quattro bibite analcoliche e un the. All'arrivo della polizia il ristoratore aveva ammesso che si era trattato di un errore di calcolo, rifatto il quale aveva chiesto ai giapponesi 134 euro in tutto. Dalle indagini è emerso che lo stesso ristorante già in passato e' stato protagonista di episodi analoghi e che a Pisa non si tratta di un fenomeno isolato.

3 commenti:

  1. Si mi sembra giusto che la finiscano di approfittarsi sia degli stranieri che di noi. Come diceva don Abondio "ben date, ben assestate." Ciao

    RispondiElimina
  2. Io, con furbi di questa taglia, sarei x la linea superdura!!! Già 100 euro mi parrebbero tantissimi... figurati 134... x non parlare degli originari 260!!! bb

    RispondiElimina
  3. Secondo me anche 134 euro è troppo..possibile che costa più un piatto di pasta lì che a Positano sul mare? Mah!

    RispondiElimina

hanno battuto le ali